30/06/2017 - GESTIONE EMERGENZE: LA PROVA DI EVACUAZIONE | GUARDA IL VIDEO

GESTIONE EMERGENZE: LA PROVA DI EVACUAZIONE | GUARDA IL VIDEO

La valutazione dei rischi, così come definita dal Testo Unico in materia di sicurezza e salute (D.Lgs. 81/08 e smi coordinato al D.Lgs. 106/09) deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, ivi compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti ad emergenze.

La Prova di Evacuazione ha l´obiettivo di simulare una situazione di emergenza, durante la quale verrà effettuata l´evacuazione dell´edificio percorrendo le vie di esodo. Lo scopo è la familiarizzazione con un´eventuale situazione di emergenza.


SOGGETTI COINVOLTI
Luoghi di lavoro con più di 10 dipendenti

CARATTERISTICHE
- la Prova di Evacuazione è obbligatoria per legge (quindi l’azienda che non la esegue si espone al rischio di sanzioni in caso di controlli);
- la Prova di Evacuazione è una misura di sicurezza, che aiuta a ridurre danni alle persone nel malaugurato caso di un incendio od altre calamità naturali;
- nel caso si verifichi una emergenza in azienda con eventuali conseguenze alle persone, la mancanza del rispetto dell’esercitazione potrà essere considerata una aggravante delle responsabilità dell’azienda


MODALITA’ DI SVOLGIMENTO
- Almeno una volta all’anno
- A conduzione del Datore di Lavoro, RSPP con l’ausilio della Squadra di Emergenza
- Dove la prova si articoli sullo spegnimento di incendi controllabili, dovrà essere simulato l’intervento con gli estintori da parte degli Addetti Antincendio
- Gli Addetti al Primo soccorso dovranno intervenire in caso sia necessario
- Gli Addetti alle Emergenze cureranno il corretto svolgimento delle procedure presenti all’interno del Piano di Emergenza durante le varie fasi della simulazione, in particolare:
a) il presidio delle uscite di emergenza e dei cancelli adibiti ad ingresso-uscita;
b) l’attivazione del pulsante di sgancio elettrico nonché della valvola di intercettazione combustibile (simulazione);
c) l’avviso a voce di tutto il personale anche (o in sostituzione) dopo il suono delle sirene di evacuazione;
d) la messa in sicurezza, ove sia possibile, di alcuni beni aziendali esposti a rischio;
e) l’evacuazione dallo stabile del personale presente;
f) il raggiungimento del punto di raccolta da parte del personale con appello finale.

A conclusione dell’esercitazione deve essere redatto uno specifico verbale sottoscritto dalle varie figure della sicurezza (tra cui il Datore di Lavoro ed il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e dai partecipanti alla prova stessa. Il verbale dovrà sancire l’avvenuta effettuazione della prova simulata.


Torna Indietro

Menu