FORMAZIONE PER TECNICO/ADDETTO SICUREZZA LASER (48 ore)

FORMAZIONE PER TECNICO/ADDETTO SICUREZZA LASER (48 ore)

FORMAZIONE PER TECNICO/ADDETTO SICUREZZA LASER (48 ore)

€ 1.400,00

  • Data: 24-09-2024
  • Ore: 48
  • Costo: 1.400,00 €
  • Disponibilità: 4
SCARICA ALLEGATO

La società Neos Srl, con il sostegno di AIFOS - Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoroorganizza il Corso per TECNICO/ADDETTO SICUREZZA LASER (48 ore).

GUARDA IL VIDEO PROMO DEL CORSO

 

  • DATE SESSIONE 2024: 24-25-26 SETTEMBRE, 2-3-4 OTTOBRE
  • DURATA: 48 ore
  • COSTO: € 1.400,00 + IVA
    SCONTO 20% RISERVATO AI SOCI AiFOS --> € 1.120,00 + IVA

Richiedi maggiori INFO

I sistemi LASER forniscono prestazioni estremamente utili in moltissimi settori sia dell’industria che della ricerca che della sanità. Telecomunicazioni, informatica, lavorazione dei materiali (saldatura, taglio, incisione, marcatura, foratura, abrasione), metrologia e misure, beni di consumo (lettori CD e “bar-code), intrattenimento (laser per discoteche, concerti), olografia (disegni 3D), Restauro e pulitura di opere d’arte, Spettrometria, applicazioni mediche e per uso estetico sono alcune delle applicazioni della radiazione laser che trova impieghi sempre più frequenti in svariati campi nel mondo del lavoro e della vita, grazie al trasporto di energia concentrata in aree molto piccole e portata a distanze anche molto elevate dalla sorgente.

 

A fronte di queste applicazioni estremamente importanti e utili, è necessario determinare il valore di esposizione degli addetti e prevenire i potenziali danni della radiazione laser ai tessuti biologici, in particolare a occhi e cute che rappresentano gli organi maggiormente a rischio. Per i suddetti organi ci può essere un PERICOLO DIRETTO causato dalla radiazione laser stessa; e un PERICOLO INDIRETTO causato dai rischi collaterali (elettrici, chimici, d’incendio, d’uso di agenti criogeni e materiali cancerogeni, da contaminazione atmosferica, da radiazione collaterale).

 

Il rischio è connesso alle modalità d’uso di un sistema laser: dalla fase di progettazione e installazione a quella di messa a punto, impiego, assistenza, manutenzione fino alla dismissione e smaltimento.

 

Pertanto la valutazione dei rischi di un sistema laser rappresenta un percorso critico e accurato che deve tener conto della tipologia del sistema, delle caratteristiche del fascio laser, della determinazione dei valori limite di esposizione, del calcolo e della misura del livello di esposizione, del calcolo e della verifica della distanza di sicurezza e della “Zona LASER Controllata”, fino alla predisposizione di norme di sicurezza specifiche.

 

Per la valutazione del rischio LASER e per le misure di prevenzione e protezione da adottare, le disposizioni normative sono contenute nel D.lgs. 9 aprile 2008 n. 81, Titolo VIII “Agenti fisici”, Capo I e Capo V “Radiazioni ottiche” e Allegato XXXVII Parte II. A queste si aggiungono svariate norme tecniche del settore tra cui quelle che definiscono il profilo professionale dell’ADDETTO e del TECNICO per la SICUREZZA LASER che deve essere nominato dal datore di lavoro per LASER di classe 3B e 4 impiegati in qualunque ambito, e deve possedere (art.181 comma 2 del decreto citato) una qualifica e specifiche conoscenze tecniche e scientifiche sui sistemi laser, sulle modalità di propagazione dei fasci e sulla conoscenza delle applicazioni.

Richiedi maggiori INFO

OBIETTIVI

Obiettivo del corso è fornire un approfondimento su vasta scala sulle normative e le tecniche di valutazione e misura dei siatemi LASER. I discenti al termine del corso completo saranno in grado di raggiungere i seguenti obiettivi:

 

  • Individuare e analizzare le sorgenti LASER tra cui quelle “giustificabili”
  • Conoscere gli effetti sulla salute
  • Definire gli obblighi di legge per le varie figure convolte
  • Organizzare le misure di prevenzione e protezione e le eventuali misure di risanamento
  • Effettuare stime/calcoli/misure ed interpretarne i risultati
  • Conoscere la strumentazione di misura adeguata e i criteri di scelta,
  • Conoscere gli obblighi dei fornitori dei sistemi LASER e usare le banche dati
  • Stendere la relazione tecnica finale per il documento di valutazione dei rischi

 

DESTINATARI

Il corso di formazione per TECNICO/ADDETTO SICUREZZA LASER (TSL/ASL) si propone lo scopo di fornire agli operatori della prevenzione in particolare ai: Responsabili e Addetti Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP e ASPP), Consulenti sulla Sicurezza, Datori di Lavoro, Dirigenti, Preposti, Rappresentanti degli Organi di Vigilanza un supporto di conoscenze teorico-scientifiche e pratico-applicative ai fini della VALUTAZIONE DEL RISCHIO LASER e delle MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE dei lavoratori esposti. Sulla base di quanto richiesto in merito dall’art.181 comma 2 del D. Lgs. 81/08 in materia di “qualificazione e specifiche conoscenze di materia” da parte del valutatore, questi deve dimostrare di aver seguito un percorso di qualificazione professionale adeguato ad attestare il “possesso di conoscenze specifiche in materia”.

Il corso è riservato ad un numero massimo di 20 partecipanti.

 

REQUISITI DI ACCESSO DEI PARTECIPANTI

L’impostazione tecnica del corso prevede specifici requisiti di ingresso. Essendo un corso per specialisti, è mirato a soggetti che hanno una buona preparazione fisico-matematica (es. aree tecnico-scientifiche quali ingegneria, fisica, chimica, tecnico della prevenzione, tecnici sanitari di radiologia medica, perito industriale, ecc.). Sono inoltre condizioni necessarie:

  • Diploma d’istruzione secondaria superiore o titolo superiore (preferibile);
  • Almeno tre anni di esperienza maturata nell’ambito della Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro;
  • Buona dimestichezza con calcoli matematici.

 

Richiedi maggiori INFO

METODOLOGIA

Il corso completo ha una durata di 48 ore e prevede un'esposizione teorica degli argomenti sistemici e della normativa applicabile combinati con la presentazione e la discussione di casi di studio, ed una giornata intera di esercitazioni pratiche.

Saranno effettuate lezioni frontali presso le Nostre aule. Alcuni moduli potrebbero essere effettuati in videoconferenza sincrona. Ad eccezione di eventuali esigenze non gestibili a monte dalla Ns azienda (vedi situazione pandemica causa diffusione del virus Covid-19), tale modalità didattica non sarà comunque utilizzata per oltre il 50 % del monte ore.

Le lezioni sono di carattere interattivo e prevedono esercitazioni, simulazioni gestite da docenti qualificati.

Nei primi tre giorni sono trattati temi necessari ad inquadrare la problematica relativa all’utilizzo dei Laser dal punto di vista legislativo, normativo, tecnico.

Il quarto ed il quinto giorno sono dedicati agli aspetti specialistici legati ai settori ove sono utilizzati i laser con specifica attenzione ai settori sanitario e produttivo. L’ultimo giorno sarà invece dedicato alle esercitazioni pratiche.

A conclusione del corso saranno effettuati ESAMI che prevedono una prova scritta ed una orale. Al superamento dei suddetti esami potrà essere rilasciato l’attestato di QUALIFICA per Tecnico / Addetto Sicurezza Laser. A coloro che non supereranno la prova di esame sarà rilasciato un attestato di partecipazione al corso.

Su richiesta da effettuare almeno 5 giorni prima dell’inizio del corso, saranno rilasciati crediti per aggiornamento RSPP – 48 ore. A riguardo il corso sarà preventivamente comunicato al DASOE secondo quanto indicato nel DA 1432 del 2019.

 

RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL CORSO: Dott. Gesualdo Rubbonello

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

MODULO 1 – CONOSCENZE DI BASE (1° Giorno / 8 ore)

 

1A (4 ore): dott. Gesualdo Rubbonello

Test di ingresso per valutazione iniziale delle competenze

  • Natura della radiazione ottica
  • Lo spettro elettromagnetico della radiazione ottica
  • Rifrazione, riflessione e diffusione
  • L’emissione stimolata
  • Principi di funzionamento di un LASER
  • Le caratteristiche di emissione della radiazione LASER
  • Grandezze protezionistiche e unità di misura

 

1B (2 ore): dott.ssa Roberta Gerasia

  • Le modalità di interazione della radiazione ottica con il tessuto biologico (effetti fototermici, fotoacustici, fotoablativi, fotochimici)
  • La fisiologia dei tessuti a rischio e gli effetti dell’esposizione alla radiazione LASER
  • Sorveglianza Sanitaria e protocolli di attuazione

 

1C (2 ore): ing. Fabrizio Maniaci

  • Le normative nazionali e internazionali sulla sicurezza
  • Il D. Lgs.81/08 e s.m.i. sulla radiazione ottica artificiale coerente: valori limite di esposizione
  • La Direttiva 2006/25/CE, le norme tecniche e le linee guida per i LASER
  • Le indicazioni sulla valutazione dell’esposizione a sorgenti LASER a cura del Coordinamento Tecnico per la sicurezza nei luoghi di lavoro delle Regioni e delle Province autonome in collaborazione con ISPESL-INAIL e ISS
  • Il Profilo professionale del Tecnico Esperto nella valutazione dei rischi derivanti da esposizione a sorgenti LASER (ASL/TSL): requisiti di conoscenza, abilità e competenza (21 maggio 2020)
  • La nuova Norma tecnica ICNIRP 2013

 

Questionario di verifica dell’apprendimento + Discussione

 

MODULO 2 – CONOSCENZE DI BASE (2° Giorno / 8 ore)

2A (2 ore): dott. Gesualdo Rubbonello

  • Tipologia di LASER
  • Modalità di emissione della radiazione LASER
  • Le applicazioni LASER e le procedure di sicurezza nella zona affidata al controllo TSL/ASL
  • Valori di Esposizione Massima Permessa, Limiti di esposizione, Limiti di Emissione Accessibile
  • Rischi diretti e indiretti

 

2B (2 ore): dott. Enrico Galbiati

  • La nuova Norma CEI EN 60825-1
  • La classificazione delle apparecchiature LASER
  • Le differenti classi di LASER e le loro caratteristiche, etichettature
  • Definizione dei requisiti per il costruttore e i dati che deve fornire
  • Situazioni che non richiedono misurazioni

 

2C (2 ore): ing. Mauro Mosca

  • Caratteristiche dei dispositivi di protezione collettivi e individuali
  • Come valutare le zone di rischio LASER
  • Come valutare i dispositivi di protezione
  • Norme tecniche

 

 

2D (2 ore): ing. Mauro Mosca

  • Telecomunicazioni tramite LASER e fibre ottiche (Norma IEC-60825-2)
  • Grandezze d'interesse per la valutazione del rischio laser
  • Valutazione e calcolo dei DPI a protezione totale e per allineamento

 

MODULO 3 – CONOSCENZE DI BASE (3° Giorno / 8 ore)

 

3A (4 ore): ing. Mauro Mosca

  • CASI STUDIO OPERATIVI: Concetti base circa la valutazione dell’esposizione a radiazione LASER con emissione continua e pulsata (sorgente puntiforme, estesa, apparente, calcolo del “Valore Limite di Esposizione”, della “Distanza Nominale di Rischio Oculare”, della “Zona LASER Controllata”, della “Densità Ottica” e della “Stabilità” degli occhiali di protezione). Interventi pratici conseguenti

 

3B (3 ore): ing. Mauro Mosca

  • Strumentazione di misura: tipologie e caratteristiche degli strumenti e dei sensori secondo le finalità
  • Strumentazione di misura: criteri di scelta, procedure di impiego e criticità
  • WORKSHOP: Strumentazione per misure di potenza emessa, lunghezza d’onda e spettro della radiazione emessa 
  • Esperienze personali

 

VERIFICA (1 ora): dott. Gesualdo Rubbonello

  • Questionario di verifica dell’apprendimento conoscenze base

 

MODULO 4 – CONOSCENZE SPECIALISTICHE (4° Giorno / 8 ore)

4A (2 ore): dott. Gesualdo Rubbonello

  • Le principali applicazioni diagnostiche e terapeutiche
  • Le caratteristiche di emissione delle principali apparecchiature LASER per impiego diagnostico e terapeutico
  • I pericoli provocati dalla riflessione o dall’assorbimento del fascio LASER rispetto allo strumentario o sostanze presenti in sala operatoria
  • Le precauzioni per assicurare che l’esposizione della pelle e degli occhi del personale e del paziente sia inferiore ai livelli massimi permessi
  • I pericoli per il paziente associati alle procedure di trattamento e i metodi per la riduzione del rischio
  • I rischi indiretti che possono derivare dal funzionamento dei LASER in sanità: rischi elettrici, chimici, di incendio, d’uso di agenti criogenici e di materiali cancerogeni, da contaminazione atmosferica per fumi e frammenti di tessuto, da radiazione collaterale
  • Come gestire casi sospetti di esposizione accidentale
  • I principi di assicurazione di qualità
  • Le procedure e i mezzi di controllo dei rischi, e il Documento di Valutazione dei Rischi aziendale

 

4B (2 ore): dott. Gesualdo Rubbonello

  • Le principali applicazioni industriali, della ricerca e nei settori civili e ambientali
  • I principi di assicurazione qualità
  • Le misure di sicurezza appropriate a seconda della classe di rischio del sistema LASER
  • I rischi indiretti che possono derivare dal funzionamento dei LASER in ambito non sanitario: rischi elettrici, chimici, di incendio, d’uso di agenti criogenici e di materiali cancerogeni, da contaminazione atmosferica, da radiazione collaterale
  • Le procedure e i mezzi di controllo dei rischi

 

 

4C (2 ore): ing. Fabrizio Maniaci

  • Qualificazione degli RSPP e dei consulenti per la valutazione del rischio da radiazioni ottiche coerenti-LASER: TSL e ASL ai sensi dell’art. 181 Comma 2 del D. Lgs. 81/08 e delle Norme tecniche specifiche.
  • Competenze necessarie per il TSL e ASL
  • Compiti e responsabilità del TSL e ASL
  • Obblighi del datore di lavoro
  • La formazione dei lavoratori: Quale? Quando? Come? I lavoratori particolarmente sensibili al rischio
  • Quando va attivata la sorveglianza sanitaria dei lavoratori nei vari ambiti di impiego

 

4D (2 ore): dott. Enrico Galbiati

  • Stime, misurazioni, valutazione dei DPI oculari e delle barriere e schermi, indicazioni operative per valutare l’esposizione e relativo VLE

 

 

MODULO 5 – CONOSCENZE SPECIALISTICHE ed ESERCITAZIONI PRATICHE PARTE 1 (5° Giorno / 8 ore)

5A (4 ore): dott. Enrico Galbiati

  • CASI STUDIO OPERATIVI: Approfondimenti della valutazione dell’esposizione a radiazione LASER con emissione continua e impulsata in ambito sanitario e non (calcolo del “Valore Limite di Esposizione”, della “Distanza Nominale di Rischio Oculare”, della “Zona LASER Controllata”, dei DPI oculari). Interventi pratici conseguenti in ambito SANITARIO, INDUSTRIALE, di RICERCA e nei settori CIVILI e AMBIENTALI. Esempi di classificazione delle sorgenti laser
  • Esperienze personali.

 

5B (4 ore): dott. Enrico Galbiati, dott. Gesualdo Rubbonello, ing. Mauro Mosca

  • ESERCITAZIONI PRATICHE PARTE 1

 

 

MODULO 6 – ESERCITAZIONI PRATICHE PARTE 2 e PROVA FINALE (6° Giorno / 8 ore)

 6A (4 ore): dott. Enrico Galbiati, dott. Gesualdo Rubbonello, ing. Mauro Mosca

  • ESERCITAZIONI PRATICHE PARTE 2

 

6B (4 ore): dott. Enrico Galbiati, dott. Gesualdo Rubbonello, ing. Mauro Mosca

  • PROVA FINALE Caso studio su una valutazione del rischio LASER
  • Test Finale
  • Chiusura Corso e considerazioni finali sugli obiettivi raggiunti

 

CUSTOMER SATISFACTION

  • Compilazione dei questionari sulla CUSTOMER SATISFACTION

 

 

Per potere essere ammessi all’esame non sono consentite assenze superiori al 5% della durata del corso.

 

I DOCENTI DEL CORSO

  • Dott. Gesualdo Rubbonello

Funzionario tecnico INAIL della Consulenza Tecnica Salute e Sicurezza e dottore in Tecniche della Prevenzione nell’Ambiente e nei Luoghi di Lavoro, dopo 10 anni di servizio INAIL svolto in Piemonte, ottiene il trasferimento in Sicilia presso la Direzione Regionale dove attualmente ricopre anche l’incarico di RSPP della Direzione Regionale dell’INAIL  e Addetto alla Sicurezza LASER per i centri di Fisiokinesiterapia di Palermo, Messina e Catania. Da quindici anni, inoltre, si occupa di formazione in materia di sicurezza sul lavoro, sia nel ruolo istituzionale dell’INAIL sia come libero professionista.

 

  • Dott. Enrico Galbiati

Laureato in Fisica presso l’Università Statale di Milano, si occupa di sicurezza laser dal 1986, anno in cui è entrato a far parte del Comitato Elettrotecnico Italiano (CEI) CT 76 “Sicurezza delle radiazioni ottiche e apparecchiature laser”. Da allora partecipa attivamente anche ai Gruppi di Lavoro dell’International Electrotechincal Commission (IEC) “Optical radiation safety and laser equipment”. Nel 2001 ha ottenuto la certificazione di “Laser Safety Officer” presso l’Università di Burleigh Court (UK). Nel 2008 ha ricevuto dalla IEC il “1906 Award”, come riconoscimento per l’attività svolta nello sviluppo della normativa sulla sicurezza laser. Dal 2010 al 2019 è stato Presidente del CEI CT 76. Attualmente ne è il Segretario. Ha pubblicato diversi articoli su riviste nazionali e internazionali in materia di sicurezza laser.

 

  • Ing. Mauro Mosca

È Professore Associato di Fondamenti di Elettronica e Dispositivi Optoelettronici presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Università degli Studi di Palermo, Italia, con grande esperienza maturata in Svizzera e in Francia. È un esperto nel campo dei dispositivi optoelettronici, in particolare LED e laser basati su materiali wide band-gap.

È stato inoltre per diversi anni Visiting Professor presso l'Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL, Losanna, Svizzera), dove ha svolto attività di ricerca nel campo dei dispositivi emettitori di luce a base di nitruri. Ha lavorato due anni presso THALES, Research and Technology Labs (Orsay, Francia) ed è consulente scientifico di aziende straniere che operano nell’ambito optoelettronico. Nel 2021 è stato incaricato come docente presso la Digital  Academy  della European  University  FORTHEM, (Fostering Outreach within European Regions, Transnational Higher Education and Mobility), partenariato coordinato dall'Università Johannes Gutenberg di Mainz (Germania).

È membro dell'Editorial Board della rivista scientifica Electronics (MDPI, Svizzera) oltre che relatore e chairman di Conferenze Internazionali, nonché membro di comitati organizzatori locali (IEEE).

Ha pubblicato su riviste scientifiche internazionali peer-reviewed, libri di alto prestigio e atti di congressi internazionali (più di 100 pubblicazioni, con circa 1500 citazioni, Fonte: Google Scholar).

 

 

  • Ing. Fabrizio Maniaci

Laureato in Ingegneria Elettrica, da oltre 20 anni cura aspetti legati alla sicurezza dei lavoratori in ambito Rischio Elettrico (collaudi e verifiche sugli impianti e formazione agli operatori del settore elettrico) e  Rischio Incendio (Professionista antincendio e formatore addetti). Si specializza nei rischi legati agli agenti fisici (ex Titolo VIII del Dlgs 81/2008) e dal 2006 effettua rilievi strumentali e relative valutazioni dei rischi su Rumore e Vibrazioni in ambito industriale, terziario e sanitario. Dal 2012 esegue rilievi strumentali e valutazioni dei rischi da Radiazioni Ottiche Artificiali Incoerenti e Campi Elettromagnetici in ambito industriale, terziario e sanitario. E' Responsabile delle valutazioni dei rischi da agenti fisici presso Ergon Ambiente e Lavoro Srl, nel 2021 acquisisce il titolo di ASL/TSL ed ad oggi risulta ASL per l'Azienda Ospedaliera Papardo di Messina e per svariati centri sanitari privati (fisioterapia, dermatologia, Cliniche private). E' consulente di riferimento in ambito di Sicurezza sui luoghi di lavoro per l'ARNAS Civico di Palermo, RSPP ADM Trapani e svariati enti privati. Attualmente frequenta Master Universitario di I Livello in Protezione dalle Radiazioni Ionizzanti per l’iscrizione all’esame ministeriale di abilitazione per l’esercizio di “Esperto di radioprotezione di 1°grado”.

 

 

  • Dott.ssa Roberta Gerasia

Laureata in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche e in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia, dal 2004 lavora presso IRCCS ISMETT in qualità di Coordinatore Tecnico dell’unità di radiologia. Prima ed unica italiana a conseguire lo European Diploma of Radiography nel 2019, il suo principale campo di ricerca è la radioprotezione sia dei pazienti (pediatrici e adulti) sottoposti a procedure diagnostiche o interventistiche, che dei lavoratori esposti a radiazioni ionizzanti. Tali argomenti sono trattati nei numerosi articoli pubblicati come autrice o co-autrice su riviste internazionali e nelle altrettanto numerose comunicazioni orali presentate a congressi. Oltre ad essere formatore ai sensi del D.lgs. 81/08 dal 2016, dal 2020 è Presidente dell’Associazione Italiana di Radiologia Interventistica (AITRI) ente che, grazie anche ai rapporti con le maggiori Università nazionali, ha come obiettivo quello di formare personale competente nella branca della radiologia interventistica.